|2019–2020| Con Live Museum, Live Change i Mercati di Traiano rinnovano la relazione con le comunità, ampliano l’esperienza dei pubblici ed esplorano nuove possibilità interpretative del patrimonio.

Live museum, live change è un progetto per i Mercati di Traiano a Roma, finanziato dal bando POR FESR Atelier Arte Bellezza Cultura (ABC) della Regione Lazio e che ha visto l’alternarsi di una sequenza di interventi – laboratori di digital storytelling, atelier d’artista, di drammaturghi e di designer – pensati per dialogare con la stratificazione storica e culturale del complesso monumentale e per rafforzare il rapporto con le comunità. Artisti, studenti, drammaturghi e designer offrono narrazioni plurime e aperte dei Mercati, che diventano luogo di creazione artistica e di contaminazione dei linguaggi, spazio inclusivo e di nuova relazione con la Città e i suoi pubblici.
Con gli Atelier gli artisti contribuiscono ad arricchire le letture, le possibilità di relazione con i Mercati di Traiano, esplorano possibilità interpretative e narrative diverse per ampliare l’esperienza dei pubblici del Museo e moltiplicare le opportunità di scoperta, incontro, sguardo. Una sperimentazione che riflette l’idea post-moderna dei musei, visti come luoghi in trasformazione, di costruzione di conoscenze, interpretazioni e usi del patrimonio.
Tra gli artisti coinvolti: Raffaele Fiorella, Iginio De Luca, Sonia Andresano, Claudio Beorchia, Gaia Bellini, Fabio Pennacchia, Corrado Chiatti e Mattia Pellegrini con i Nontantoprecisi. 
Gli Atelier di drammaturghi accolgono autori della scena internazionale – già parte del progetto Fabulamundi. Playwriting Europe – Beyond Borders? – chiamati a costruire nuove visioni dedicate al “vissuto” passato e presente e alle trasformazioni dei Mercati di Traiano tra cui la compagnia Bartolini/Baronio; Francesca Garolla; Muhammet Ali Bas.
Gli Atelier di designer selezionati da Live museum, live change portano all’ideazione di oggetti di piccole dimensioni ispirati al patrimonio: rovine, reperti e frammenti del complesso monumentale rappresentano un’opportunità per stabilire un dialogo con lo spazio, che ancora una volta diventa luogo di ispirazione, riflessione e creazione.  Tra i designer coinvolti Maria Diana e Manufatto. 
I Laboratori di Digital Storytelling coinvolgono gli studenti di tre scuole secondarie di Roma – il Liceo Classico Statale Dante Alighieri, il Liceo Classico Statale Terenzio Mamiani e l’IISS Roberto Rossellini – e hanno lo scopo di facilitare il legame con i nuovi pubblici. Pensata per attivare modalità inedite di relazione, la narrazione digitale dà vita a nuove storie e interpretazioni dei Mercati di Traiano ed è, per i ragazzi, un’opportunità di essere protagonisti e di esplorare il patrimonio e avere uno scambio culturale dialogico.
Il complesso monumentale accoglie le nuove generazioni con laboratori e workshop formativi e potenzia, così, le sue capacità di produrre cultura e fare comunità: i designer di Live museum, live change condividono storie, esperienze e processi creativi con gli studenti del FabLab SAPeri&Co dell’Università La Sapienza di Roma; agli studenti del Corso di Illustrazione e Animazione di IED Roma è dedicato un laboratorio di disegno dal vivo; gli alunni del Liceo Classico Statale Terenzio Mamiani sono coinvolti anche in un laboratorio sulla geografia sonora del monumento. 

Approfondisci

News in evidenza

Live Museum, Live Change, tra i vincitori del bando ABC – Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio, apre le porte al pubblico il 5 giu ...
Il 2 luglio i Mercati di Traiano riaprono le porte degli Atelier d’artista di Live Museum, Live Change. Accesso solo su prenotazione nei due tu ...

Iscriviti alla newsletter

Gruppo di lavoro

Maria Francesca Guida

Responsabile di Progetto

Elisabetta Falchetti
Gianluca Petrillo
Giulia Carcani
Matteo Angius
Roberta Zanardo

Partner di progetto

PAV
MeltingPro
Visivalab

Multimedia

Playlist

I video degli Atelier d'artista

Atelier d'artista, le interviste

Narrazioni

News

Torna su